Forattini

Forattini

Dal mese di ottobre, Giorgio Forattini fa parte dello staff di Affaritaliani, il quotidiano online diretto da Angelo Maria Perrino.

La sua avventura era iniziata all’inizio degli anni settanta, dopo aver vinto un concorso indetto dal quotidiano “Paese Sera“, che lo assunse come disegnatore e grafico. Da allora ha collaborato con le più importanti testate giornalistiche come “Panorama“, “La Repubblica“, “Il Giornale” e “La Stampa“.

Il quotidiano torinese, in particolare, costituisce una tappa importante per la carriera di Forattini ed anche per le nostre consuetudini italiche: per la prima volta le sue vignette vengono pubblicate, con cadenza giornaliera, nella prima pagina di un quotidiano a diffusione nazionale. Ed è subito un successo

Quello che sin da subito colpisce, e che poi ne ha decretato la grande popolarità, è la caratterizzazione irriverente dei personaggi politici del momento. Come non dimenticarsi della skin Mussoliniana di Craxi o della ciccia straripante di Spadolini “tutto ignudo” come direbbe Benigni; o ancora dell’invisibilità di Goria, delle bassezze di Berlusconi, della scheletrica figura di Fassino o della tonaca cattocomunista di Prodi ?

Senza disdegnare alcune figure mitologiche, metà uomo e metà animale, come il Topolino-Amato, il Bruco-Veltroni, il Pluto-Bossi, la Scimmia-Buttiglione, il Rospo-Dini, il Cinghiale-Mancino, Il Vampiro-Visco… Insomma, personaggi da fare invidia alle straordinarie creature di “Stranalandia” descritte da Stefano Benni.

Si sa, da un punto di vista sociale e culturale, la satira ha sempre finalizzato i malumori e le inquietudini del popolo, rispondendo ad una precisa esigenza morale, a metà tra sacro e profano, ricchezza e povertà, potere e servitù.

Uno strumento che, attraverso la risata, porta all’attenzione temi caldi e rilevanti, procurando un immediato buonumore, per poi rilasciare lentamente il tipico ed amaro retrogusto delle bugie e delle ipocrisie smascherate, seminando dubbi che mettono in discussione credenze ed opinioni.

In buona sostanza la satira è una tipologia di divulgazione che può essere sfoderata solo con intelligenza e sensibilità, da veri maestri della comunicazione.

E Forattini rientra nel novero, appunto.

Luciano Triolo

0
  Related Posts
  • No related posts found.

You must be logged in to post a comment.